Posts contrassegnato dai tag ‘larentia’

21 aprile 753: data della fondazione di Roma (il Natale di Roma).  Ma com’è nata Roma?

Secondo la leggenda, narrata anche daVarrone, Romolo avrebbe infatti fondato la città di Roma il 21 aprile del 753 a.C. La fissazione al 21 aprile, riportata da Varrone, si deve ai calcoli astrologici del suo amico Lucio Taruzio.

Secondo il mito, la vestale Rea Silvia venne violentata dal dio Marte e partorì due gemelli. Il nonno dei gemelli, Numitore, fu scacciato dal trono di Alba Longa dal fratello Amulio. Per evitare che i nipoti, diventati adulti, potessero rivendicare il trono usurpato, Amulio ordinò che fossero gettati nel Tevere in una cesta. Questa cesta si incagliò sul fiume alle pendici di un colle, dove i gemelli furono trovati da una lupa che si prese cura di loro finché non furono trovati dal pastore Faustolo. L’antro della lupa era il leggendario lupercale presso il colle Palatino.

Faustolo trova la lupa con i gemelli. Una lupa, scesa dai monti al fiume per abbeverarsi, fu attirata dai pianti dei due bambini, li raggiunse e si mise ad allattarli. Così li trovò il pastore Faustolo, che li raccolse e li portò dalla moglie Acca Larenzia (o Laurenzia). Esiste una supposizione sulla figura di Acca Larentia.

Alcune interpretazioni la identificano con la “lupa”, nome che in latino significa anche prostituta. In ogni caso, pur essendo molto probabile che la “lupa” sia stata una prostituta, esistono anche ipotesi che ammettono che realmente una lupa, mammifero in grado di avere gravidanze plurigemellari, perdendo i propri cuccioli a causa di un predatore, avesse vagato fino a quando, trovati i due neonati, li allevò impedendo così loro la morte certa.

Lupa o non lupa, Tanti auguri Roma!

Annunci